Si riparte…

Signori, signore… Ho ricominciato il lavoro!!!

Che dire? In sei ore il tempo vola, soprattutto se le fai orario continuato. Il rientro è stato soft; capo non in ufficio, un ponte in vista, una responsabile che mi dice che “ce la farò perchè il capo le ha detto che io sono brava” e la voglia di fare altro oltre alla mamma.

Decisamente non sono fatta per fare la casalinga.

Sono felice di essere rientrata.

Decisamente sì 🙂

Annunci

Mi alleno…

A lasciare la pupa da Suocera onde evitare crisi di astinenza da Ranocchia.

Oggi le ho lasciato la piccola verso le 10.30 e dopo sono andata a far spesa, a pranzo da mia sorella e poi all’IKEA. Quando sono arrivata dalla Suocera la pupa era a letto e sono andata io a prenderla quando si è svegliata.. Non vi dico il sorrisone che mi ha fatto!!!

E stasera vado alla mia prima lezione di prova in palestra.. Step + addominali… Mi sa che domani sarò morta però devo ammetterlo, sono molto soddisfatta! E appena l’ho detto a MiglioreAmica era contentissima visto che prima della gravidanza andavamo insieme.

E poi, ultima ma non per importanza, la conversazione col mio capo che mi ha proposto di fare le sei ore in orario continuato fino all’anno di Ranocchia… Questo sì che è un notizione e non ho dovuto nemmeno chiederglielo io!! Io ero già disposta a iniziare con la pausa pranzo ma avevo pensato che, cambiando ruolo e finendo in un reparto in cui ci sono praticamente solo ragazze part time al mattino, conveniva sfruttare i momenti in cui loro erano presenti visto che dovrò imparare e questo è stato il ragionamento del boss!! Inutile dire che il pensiero di essere a casa così presto fino ad aprile mi rende feliciiiisssima!!!

maternità.

E finalmente la mia ultima giornata lavorativa è finita. Pensavo che sarebbe stata una giornata assai tranquilla visto che i passaggi di consegna erano stati fatti ma purtroppo hanno ben pensato di salutarmi “col botto” il che è significato sbrigare 4 pratiche urgenti che ci sono state date (a me e a sostituta) alle 17.00 per cui.. via di straordinario!!! Tra l’altro non mi piace nemmeno fare le cose di corsa visto che il rischio di sbagliare è sempre di più ma va beh, nel mio lavoro che ti arrivi l’urgenza poco prima di andare a casa è praticamente la regola per cui non dovrei nemmeno farci più caso.
L’importante è che ora sono a casetta, che alle 20.15 andrò a recuperare la nostra cenetta cinese take-away e che da domani potrò finalmente godermi un po’ di sano relax, ne ho davvero bisogno.

p.s.: stamattina Ranocchia ha ballato i Depeche Mode (che la Maugeri ha presentato con “Never let me down again” e che ho ascoltato in macchina a tutto volume)… Orgoglio di mamma sua :)))

Domani…

Inizierò il corso preparto. Vedremo un po’ che ci diranno, non mi hanno detto nulla, per questa prima lezione, riguardo alla presenza o no del papà, vedremo alle prossime.
Speriamo sia utile, ho sentito pareri discordanti sull’argomento, mi pare di aver capito che tutto dipenda anche dalle ostetriche che presiederanno il corso.
Per il resto tutto benone, ieri notte, come preannunciato, ho cambiato la trapunta con quella più leggera e ho dormito bene, mi sono svegliata solo una volta (maledette caldane, e sì che dormo praticamente in mutande!). Oggi è stata più dura, la panza poco a poco si sta trasformando, come diceva la Skinny, in Alien e oggi pomeriggio ho avuto dei picchi di movimento che mi hanno costretta a:

– andare in bagno con una frequenza veramente assurda, tipo una volta ogni 10 minuti
– alzarmi di scatto e farmi una passeggiata per i corridoi dell’ufficio perchè non riuscivo proprio a stare seduta, i movimenti di sua signoria erano troppo forti

Speriamo di dormire un po’ anche stanotte, se non altro il corso è qui in distretto per cui potrò alzarmi almeno con un’oretta di ritardo rispetto al solito.
E ormai siamo a -1 giorno e mezzo all’inizio della maternità (cosa che ho dovuto ricordare al mio capo ANCHE stamattina e l’ho visto cadere totalmente dal pero.. “di già???” mi ha detto con aria atterrita… Ehhhh sì…)

Ah, ieri sono stata all’incontro con le gestanti all’ospedale Maggiore di Bologna e credo che, se tutto procede come adesso, opterò per PiccoloOspedale.. Il Maggiore è ovviamente un colosso e tutto il personale mi è sembrato competente e strapreparato (hanno parlato un’ostetrica, una ginecologa, un neonatologo e un’anestesista) ma proprio la dispersività dell’ospedale in se mi spaventa anche parecchio. Arrivarci a certi orari è una tragedia per via del traffico della grande città, i parcheggi in zona son tutti a pagamento e trovarne uno vicino e libero senza il paki di turno che ti chieda i soldi è dura senza contare l’aspetto peggiore del “superpoliclinico di città”: se è pieno ti dirottano su un’altra struttura. Già il pensiero che le contrazioni mi partano in orario assurdo tipo le 17.00 mi farebbe tremare se pensassi di partorire a Bologna (con le code che si trovano in strada rischierei davvero di partorire Ranocchia in auto) se poi devo arrivare in ospedale e sentirmi dire “no guardi non c’è posto, vada al Sant’Orsola” o, peggio ancora, a Bentivoglio (ancora più lontano) mi si gela il sangue. Se arrivo indenne in 33esima settimana prenoto la visita per la presa in carico al primo ospedale visto, come han detto anche loro, per i neonati poco prematuri, ovvero oltre quella settimana, la neonatologia è presente per cui non dovrebbero esserci problemi.
Faccio un po’ di scongiuri vari e mi tocco qua e la… Non si sa mai!

Affidabilità paterna part. II

Stanotte all’1.30 circa mi sveglia la solita pisciarola. Mi levo di dosso i cuscini e barcollando qua e la vado verso il bagno. Accendo la luce del disimpegno, la luce del bagno, lascio la porta aperta, faccio pipì, tiro l’acqua, spengo tutto e me ne torno a letto.
Fidanzato dorme.
Mi rimetto a letto, sistemo i cuscini e cerco una posizione che non istighi la Ranocchia a ballare musica immaginaria da ritmi simili allo ska (SKA-P, per essere precisi, a giudicare dai ritmi).
Missione impossibile. Ultimamente di notte la ragazza non vuole saperne di dormire. Non le piace più che mi metta sul lato sinistro, scalcia da morire. Supina idem. Sul lato destro un po’ meno ma non sempre.
Vaaaaa beh.
Trovo la posizione e cerco di riprendere sonno.
Ecco che all’improvviso sento un dolore intestinale ben definito. Male crescente, sempre più male.
Ohhhhh lì, eccola che arriva. Una colica intestinale. Devo aver mangiato qualcosa che mi ha dato noia o che ha dato noia alla signorina.
Mi contorco di qua e di la nel letto perchè ovviamente Ranocchia inizia a scalciare come se non ci fosse domani (la conta era 10 movimenti al giorno???? Io per ora sfioro i 10 al minuto…), tra i calcetti e l’intestino non so davvero più come stare. Mi auguro che passi, che non sia ciò che penso ma sbaglio. Continuo a frullare qua e la nel letto ma non basta, via i cuscini, mi alzo di nuovo, accendo le luci, stavolta socchiudo la porta del bagno e finalmente espleto. Dolore passato. Tiro l’acqua, aziono il bidet e mi lavo, spengo tutto, torno a letto, mi giro per 20 minuti per trovare la posizione perchè Ranocchia dopo lo ska è passata al pogo in compagnia di “Fetta” dei Paolino Paperino Band e finalmente mi riaddormento spossata.
Stamattina mi alzo, solita pisciarola, Fidanzato è in cucina che fa colazione: “buongiorno Lady”.
L: “Buongiorno! Oh ma ieri notte?”
F: “cosa?”
L: “non ti sei accorto che non son stata bene? Mi è venuta una colica intestinale..”
F: sguardo interrogativo.
L: “son dovuta correre in bagno, ho fatto su un casino..”
F: “ah… si?”

.

Inizio a sperare vivamente che le contrazioni del travaglio mi colgano in pieno pomeriggio. Anzi no che Fidanzato è a lavoro e rintracciarlo sarebbe un po’ un caos. Magari la sera, a ora di cena, possibilmente quando non è in palestra che mica risponde al cellulare.
O magari mi faccio accompagnare in ospedale da mia sorella và 😛

(oggi spaventerò le mie colleghe presentandomi a lavoro con leggins e BALLERINE SENZA CALZE. Che volete che vi dica… io ho caldo!!!)

Aggiornamenti ranocchiosi :)

Reduce dalla visita di controllo dalla GineCapò: IL PESO E’ OK!!!!!!!
Ancora non ci credo.. C’è da dire che tutto ieri ho fatto la bravissiiiimaaaaa col cibo, stamattina mi sono alzata, svuotamento generale in bagno, alla visita rigorosamente a stomaco vuoto (sì, le ho studiate tutte per ridurre un po’ la pesata di stamattina, per fortuna la visita era alle 9.00 così non sono morta di fame nel frattempo!) e quando sono salita sulla bilancia… +2kg.
Perfetto! Complimenti da parte di GineCapò e “continua così che la curva va bene” e “adesso che entri in maternità avrai anche più tempo per muoverti..” ecc ecc .
Evvivaaaaaaaaa :)))))
Ranocchia sta benissimo, si è girata cefalica e ho dovuto tenere stretta la pancia dove stanno i piedini perchè sguillava da tutte le parti e la dottoressa non riusciva a misurarla, la stima del peso è di 1,750 kg e se continua a crescere a questo ritmo dovrei partorire una cicciottosa di circa 3,5kg. Dalle urine è risultato che c’è qualche batterio, forse una possibile cistite. Avrò da prendere un paio di bustine di un medicinale apposito ma poi dovrebbe sistemarsi tutto.
Cosa fondamentale: HO FINALMENTE IL PERMESSO PER LA MATERNITA’ PRONTO!!!
Venerdì andrò a portarlo in CAAF e finalmente tra una settimanina sarò a casetta a riposarmi, e ora come ora aggiungo un MENOMALE, visto che pure stamattina son riusciti a farmele girare in ufficio, mai una volta che si possa star tranquille qui, altro che carta “sono incinta”, qui non frega un piffero a nessuno.
Comunque nel complesso mattinata strasoddisfacente 🙂

Argomento extra: hanno castrato il cagnolotto :(((((
Mi piange il cuore ma stava diventando davvero irrequieto e il non poterlo far accoppiare (è un bastardino) non giovava al suo carattere.. Stasera vado da mia sorella a vedere come sta.