Acquisti!

Che io poi ve l’avevo già spiegato quanto amo la serie “True blood” no? Tanto che invece di aspettarmi la premiere su Fox vado a cercarmi in streaming le puntate coi sottotitoli in italiano qualche giorno dopo che la puntata originale viene passata negli States..

Ecco. La serie è tratta da una serie di romanzi della scrittrice Charlaine Harris. Un po’ tipo la saga Twilight ma decisamente più spinta e molto meno emo-adolescenziale. La cosa che più mi piace della serie tv è  che, attraverso le avventure di personaggi sovrannaturali si trattano argomenti più o meno di attualità della società moderna come: razzismo, integrazione razziale, tossicodipendenza e, nell’ultima serie, anche terrorismo e fanatismo religioso. Ora, so che i libri sono molto diversi dalla serie tv ma è anche vero che, di solito, i film sono nettamente superati, in bellezza, dai libri originali.

Quindi direte voi???

Quindi ho ordinato da IBS i primi due capitoli della saga, che mi sono arrivati stamane e queste saranno le mie letture in vacanza!

E insomma, se devo fare una cosa, almeno voglio farla per bene!

(In tutto questo sono stata presa in giro dall’Ing. per la mia capacità di passare da libri impegnativi come “Anna Karenina” di Tolstoj a romanzetti vampireschi.. E che vi devo dire.. sono versatile io!)

No parole…

Sto guardando Ghost Whisperer e Melinda in questa puntata scopre di essere incinta di Jim… Indovinate come????

Andando in ospedale per farsi fare una radiografia… E alla domanda “potrebbe essere incinta?” il dubbio e la dottoressa che le propone di fare accertamenti.

 

Non ho parole, manco a farlo apposta… Ho scoperto di essere incinta in modalità serie tv :°°°°D

 

Polemizziamo…

Oggi mi sento polemica, infatti ho appena spedito l’Ing. a guardare la partita dell’Italia nella mini tv della camera perchè io devo guardare Private Practice sulla grande con sky… E so che PP la ripetono ma insomma… Sorbirmi uno pseudo-tifoso (perchè lui non segue il calcio) urlante anche no.

Ma la mia polemica è su un’altra questione: le ore a disposizione di allattamento quando si ritorna a lavoro. So che il momento di rientrare è ancora lontano ma mi sto documentando e ho scoperto una cosa che mi sembra assurda. Potrei sembrarvi un po’ “anti-sindacale” ma insomma…. Ho saputo che le donne che lavorano full-time hanno diritto a 2 ore giornaliere di allattamento e le donne che lavorano part-time ad una. Non sembra un po’ sproporzionata questa faccenda??? A me sì. Io lavoro 8 ore al giorno e con l’allattamento lavorerò 6 ore. Lavorando pure a 20 km  da casa di due ore me ne faccio comunque di poco non vi pare? Sto comunque via un sacco di tempo. Una donna che, per esempio, lavora part-time 4 ore al giorno ha diritto a lavorarne 3…

Che ne dite? Secondo me la faccenda cambia davvero tantissimo e onestamente mi sembra un trattamento sproporzionato che penalizza le lavoratrici full-time.

Va bene, basta polemiche, secondo goal dell’Italia, sto odiando con tutto il cuore il mio uomo. Già ho dei vicini al piano di sopra che sembrano delle scimmie urlatrici durante tutti i campionati di tutti i tipi, mò ci manca pure lui.

Bilancio dei due mesi e un meritato tentativo di relax…

Ultimamente latito. Non nel senso dei post che scrivo, qualcosa di veloce riesco sempre a postarlo. Ma ho poco tempo per commentare qui e nei vostri blog e per questo chiedo scusa. In questo momento mi sto godendo un meritato attimo in casa da sola dopo una giornata intensa. Suocera ha telefonato chiedendo all’Ing. di andare da loro in quanto era in crisi d’astinenza da Ranocchia, io però non sono per niente in crisi d’astinenza da Suocera anzi, sto così bene qui in casa che ho pregato l’Ing. di andarci da solo con la bimba in modo da accontentare entrambe. Ahhhhhhhhhhhhh da quanto tempo non stavo qui in solitudine!!!

Sono stanca. Non potevo farcela ne fisicamente ne psicologicamente ad affrontare il terzo grado sulla bambina di Suocera e poi ho il terrore. Terrore perchè i miei genitori sono partiti e ora che non vado da loro non avrò più scuse per evitare una qualche visita dai suoceri con la bimba, terrore perchè ho prenotato l’appartamento al mare tre settimane di cui l’ultima, se i miei non rientrano  in tempo, da fare solo io e Ranocchia e lei potrebbe “offrirsi gentilmente” di accompagnarmi e insomma.. Anche no.

Poi lo so che lei vuole bene alla piccola, che è gentile, che avrò bisogno di lei quando tornerò a lavorare e che, probabilmente, sarà la “vera” nonna di mia figlia se i miei continueranno a fare i nomadi tra due continenti.

Però….

Però non è mia madre. E ha degli atteggiamenti che non riesco a sopportare; e non ci riesco perchè semplicemente non ci sono abituata visto che i miei genitori si comportano in maniere totalmente distinte. Non è cattiveria. Sono solo modi di vivere diversi. Mi auguro che non si senta offesa per il mio non essere andata ma proprio non potevo farcela. Che poi alla fine quando siamo noi due o noi due e Cognatona andiamo pure bene ma quando ci sono anche Suocero, Ing. e Cognatone assume quegli atteggiamenti che davvero mi danno noia. Bah. Secondo me sarà contenta, almeno non avrà me che la guardo in modalità “falco” appena si butta sulla bambina.

Oggi, come dicevo, è stata una giornata intensa. Tanto per iniziare abbiamo avuto il controllo mensile pre-vaccino che è andato benissimo. Ranocchia dal mese scorso ha preso 1,270 kg e 3 cm di lunghezza. E’ coscialunga, infatti la lunghezza è sopra la norma , del resto lo diceva pure la GineCapò quando mi faceva l’ecografia! La pediatra era soddisfatta, mi ha detto cosa fare nel caso il vaccino dia noia e poi mi ha detto ciò che volevo sentirmi dire: dopo il vaccino potrò iniziare a portare la Ranocchia in piscina.. Evvai!!!! Son proprio soddisfatta del controllo, la mia gigantona cresce bene solo col mio latte e sono felice. La pediatra ha anche detto che per il prossimo controllo, in concomitanza col prossimo richiamo del vaccino, introdurremo la frutta nell’alimentazione della piccola.. La sua crescita mi sembra così veloce, mammamia!!!

Dopo la visita mi sono trovata al parco della polisportiva con due mamme del corso pre-parto e i rispettivi pargoli, è stato carino, abbiamo fatto tante chiacchiere sui bambini, su di noi e siamo rimaste d’accordo di ripetere al più presto; tanto siamo tutte a casa da sole coi bimbi e mettere a confronto le nostre esperienze è un ottimo metodo per farci compagnia! Sono davvero felice di aver frequentato il corso, di aver conosciuto queste ragazze con cui passare del tempo anche perchè, escludendo le amiche conosciute sul blog, non ho amiche strette che abbiano figli e sono contenta di aver instaurato un bel rapporto con queste ragazze che stanno pure vicino a casa mia!

Rientrata ho pranzo con un melone (sì, ho scritto bene, non DEL melone ma UN melone intero) e un po’ di prosciutto e poi son corsa al BimboStore per prendere alcune cosine e in farmacia per prendere le vitamine di Ranocchia che ormai sto finendo e la tachipirina in gocce che non si sa mai che il vaccino porti la febbre.

Arrivata a casa ero discretamente demolita. Ora son qui, spiaggiata sul divano, macbook sulle gambe, “body of proof” in tv, nessuno in casa e asciugamano in testa dopo una bella doccia… Questa sì che è vita!!! (però la mia bambolina mi manca già.. ma devo abituarmi a staccarmi ogni tanto da lei anche se è davvero dura..)

strambe osservazioni…

La cosa assurda, quando guardi un programma come “America’s next drag queen” è che a volte ti ritrovi a guardare certe drag e a pensare “madonna che fisico, ci farei la firma per averlo anche io!!!”

Peccato che loro siano uomini.

Uomini con un invidiabilissimo fisico da donna.

La vita è ingiusta.

 

(tranne che per il seno eh.. Nessun dr. botox riuscirebbe a imitare la mia attuale abbondante “quarta-latteria”!)