4 mesi

Il nostro ragazzone ha compiuto oggi 4 mesi e si cresce e si fanno passi da gigante. Da un po’ l’abbiamo trasferito in camera con la sorellina e devo dire che generalmente tendono a non svegliarsi a vicenda. Lui passa da tirate di tutta la notte ad uno o due risvegli ma che ultimamente mi pesano poco perchè comunque lo attacco al seno, mangia e poi crolla di nuovo, esattamente come faceva la sorella. Borbotta tantissimo, ha scoperto le manine e se le mangia continuamente, regala stupendi sorrisoni e osserva il mondo dall’alto della fascia o dell’ovetto con curiosità.

Oggi è stata una giornata di totally orgoglio mammesco visto che siamo stati ad un battesimo e il nostro piccolo è stato semplicemente bravissimo. O dormiva o stava sveglio a osservare il mondo senza proferir parola. Le volte che si è lamentato ha preso il suo latte, l’ho cambiato ed è ricrollato. Rispetto al festeggiato che poverino ha pianto tutto il tempo (e credo che sua mamma mi abbia pure un po’ odiata), a noi è andata di lusso!

Il mese prossimo tocca a noi, speriamo bene!

Annunci

Auguri a noi!

Ieri il nostro Ranocchione ha compiuto il suo secondo mese di vita e oggi e il turno del nostro anniversario; oggi io e l’Ing. compiamo 5 anni di vita condivisa.

Cinque anni che se da un lato mi sembrano volati, dall’altro son passati pian piano, giorno per giorno, al punto che a volte mi sembra una vita che divido l’esistenza con quest’uomo.

Ci sono stati gli alti, ci sono stati molti bassi, ci sono due splendidi bambini e tanti progetti in ballo; il matrimonio, una casa più grande… La nostra è una bella vita di coppia tutto sommato.

Sì, ci sono giorni in cui lo prenderei a testate nei denti e lo lancerei fuori dalla finestra ma credo che tutto questo faccia parte del pacchetto. Anni fa mi posi il problema sul fatto che la magia dei primi tempi fosse finita, sul fatto che magari fosse subentrata una crisi ma passo passo mi sono resa conto che come noi cresciamo cresce pure una relazione, matura, cambia, si evolve. Forse in questo mondo dove la filosofia alla “Sex & the city” è diventata un mantra, venirsi incontro in una relazione può sembrare utopia, eppure, se ci si vuole bene e si vuole far funzionare le cose, sia per noi stessi che per i figli, la vita di coppia può rivelarsi più bella di quanto ci si possa aspettare certe volte e nonostante i litigi e gli scontri, che sono necessari, secondo me, per poter creare un NOI.

E così mi faccio da sola gli auguri per noi due e spero che questa vita insieme prosegua per altri 100 anni.

Adesso continuo a preparare una cena sfiziosa che oggi ce lo meritiamo 🙂

Primo bilancio

Oggi ho portato il Ranocchio dalla pediatra per il suo primo bilancio, infatti ieri abbiamo compiuto il nostro primo mese di vita 🙂

Il Ranocchio procede bene, cresce ed è uno spilungone, avevo un po’ paura che il latte non fosse nutriente o non fosse abbastanza perchè lui poppa in maniera molto diversa da sua sorella. Lei si buttava famelica sulla tetta, poppava come una disperata per i suoi 20 minuti e dopo crollava addormentata per qualche ora.

Ranocchio non è così.

Lui si coccola e soprattutto vivrebbe incollato alla sottoscritta. All’ora della poppata si attacca, si stacca, si appoggia a me e sonnecchia, poi si vuole riattaccare e andiamo avanti così una vita. La cosa un po’ pesante è che, quando si addormenta, appena lo appoggio si sveglia. Non sempre eh, ma spesso… In genere la poppata notturna è la più lunga e riaddormentarsi è durissima, spesso presa dal sonno (a volte restiamo svegli dalle 4.30 fino alle 6.00) lo prendo nel lettone e ci addormentiamo abbracciati. Un mese di vita e sto ragazzo è già un cocco di mamma. Stamattina è andata così, alle 7.15 ho sentito l’Ing. salutarci e mi son detta “dai mi faccio altri 15 minuti nel letto e poi vado a svegliare Ranocchia e a prepararla per andare al nido”. Beh, è successo che mi sono addormentata così pesantemente che non ho sentito i suoceri che suonavano il campanello esterno più volte, poi sono entrati e hanno suonato il campanello della porta più e più volte e niente. Mi hanno telefonato a casa e niente, mi ha telefonato l’Ing. a casa e niente. Alla fine, presi dalla preoccupazione perchè non sentivano nessuno (nemmeno Ranocchia si è svegliata a quanto pare) sono corsi a casa loro a recuperare le chiavi e son tornati. Mentre entravano l’Ing. mi telefonava al cellulare e finalmente sono riemersa dal sonno profondo, erano le 8.20!!! Ho bombato Ranocchia col biberon e l’ho preparata al volo per il nido! Mi sa che d’ora in poi punterò la sveglia alle 7.30 sperando di sentirla.. Se non altro ora mi sento più riposata!

Ranocchia invece procede alla grande, sta facendo tantissimi progressi. Ieri sono stata a prenderla io al nido e le maestre erano entusiaste. Mi hanno detto che ora mangia totalmente da sola e tutto (all’inizio avevamo avuto qualche problema con la pappa) e sta volentieri con tutti mentre prima stava più per conto suo. Interagisce e fa un sacco di discorsi. Col fratellino le cose vanno abbastanza bene: lo cerca, lo chiama, si preoccupa quando piangere anche se devo ammettere che ogni tanto un pizzico di gelosia la vedo. Quando sia io che l’Ing. passiamo un po’ di tempo con il Ranocchio in braccio lei ci guarda ed esclama “AIETTA AIETTA!!!” indicando la sdraietta, del tipo “appoggialo e prendi me uffa”…. Mi fa morire.

La verità è che non vedo l’ora che sia quest’estate per vederli interagire un po’….

Aggiorniamoci!

Uff.. Latito, latito e latito. Mi dispiace, davvero, ma sto facendo veramente fatica a seguire tutto quanto

Ottobre è stato un mese intenso.

La panza cresce e tanto, Ranocchio scalpita che è un brutto lavoro e già adesso sembra l’opposto della sorellina. Ranocchia scalciava quando avevo fame, Ranocchio scalpita dopo mangiato. Durante la gravidanza di Ranocchia ero la figlia spirituale del Dalai Lama, da quando aspetto Ranocchio sono isterica peggio di una zitella inacidita. Insomma… Se le premesse sono queste inzio ad avere paura di come sarà il signorino.

Per il resto tutto procede per il meglio. Ranocchia ha iniziato l’asilo e l’inserimento è stato lampo e indolore. Solo la prima mattina l’ho passata interamente con lei, dal giorno dopo abbiamo iniziato i distacchi che sono andati benissimo, non ha mai pianto e ad oggi continua così. Mercoledì abbiamo iniziato coi pasti e anche su quell’aspetto tutto è andato per il meglio, le maestre ogni mattina mi ripetono quanto sia buona e brava la mia bimba e io mi riempio d’orgoglio ogni volta.

Purtroppo ora abbiamo il naso chiuso e un po’ di raffreddore… Ehhhh… l’altra faccia della medaglia del nido. Speriamo passi presto.

Domani compie 18 mesi la mia piccola donnina mentre invece io ho compiuto i 32 proprio pochi giorni fa.

Continuo a lavorare ma ammetto di iniziare ad essere stanca e a contare i giorni che mi separano dalla maternità. Proprio oggi parlavo con la barista nel ristorantino dove mangio e quando le ho detto che oltre alla panza mi barcameno tra casa, uomo, Ranocchia e lavoro full time comprensivo di trasferta di 22 km totali tra andata e ritorno mi ha chiesto come faccio a gestire il tutto.. La risposta è che a volte non lo so nemmeno io come faccio. E’ dura davvero ma ora come ora non ho altre alternative. Speriamo di poterle costruire più avanti.

10 mesi…

Di una Ranocchia in crescita costante! Sempre pigrotta, sempre rilassata,  che fa le cose con calma ma sempre più grande.

E oggi abbiamo festeggiato assaggiando il gelato!!

E’ una mangiona da competizione, i dentini son sempre due (ancora degli incisivi superiori non si vede nessuna traccia ma arriveranno) ma comunque non fermano la piccola che vuole mangiare di tutto e di più, soprattutto quello che mangiamo noi. Con le paroline ancora nulla di sensato, inizia ad indicare cose e persone, gattona col sedere (niente gattonamento “classico”), ha iniziato a tirarsi su a sedere se è sdraiata sulla pancia e cerca di appendersi al divano con le braccia per tirarsi su anche se ancora non riesce. Nell’ultimo mese ha fatto passi da gigante in questo senso considerando la sua pigrizia.

Qualche giorno fa mi è caduta dal letto e mi son presa un bello spavento!! Se non altro stava bene e ha smesso di piangere pochi minuti dopo averla presa in braccio. Sta imparando la sottile arte del capriccio ma, nel mio piccolo, cerco di non darle soddisfazione. Non posso dire lo stesso della nonna ma va beh… Purtroppo non si può controllare tutto, soprattutto quando si lavora!

Ha preso abbastanza bene il mio rientro in ufficio, forse complice anche la sorta di inserimento che abbiamo fatto dalla nonna. Abbiamo passato e superato abbastanza bene il nostro primo raffreddore anche se una povera Ranocchia catarrosa mi ha vomitato addosso (o sulle lenzuola del suo letto, sulle lenzuola del mio, sull’Ing… a scelta insomma) per una settimanina.. Ma insomma, ora stiamo bene!

Ora siamo in attesa del richiamo del vaccino e temo che pure lì ne vedremo delle belle!

9 mesi…

E oggi è stato il nono complemese!!! Ormai Ranocchia ha passato più tempo nel mondo esterno che in quello uterino (considerando anche il grande anticipo nella nascita).

Che dire? Ormai stiamo raggiungendo un po’ di traguardi nonostante la pigrizia. Essì, perchè anche la pediatra me l’ha detto che la Ranocchiona non ha molta voglia di muoversi. Nel mese precedente al tagliando mi sono fatta millemila paranoie sulla lentezza di progressi paragonandola ai figli delle mie conoscenti. Sì, lo so… Non bisogna far paragoni… Però di tanto in tanto ci scappano! So anche bene che i bimbi prematuri ci mettono un po’ più  tempo a fare tutto, rispetto a quelli nati a termine o post termine ma la preoccupazione per una neomamma è sempre dietro l’angolo. Chissà se col secondo figlio sarò un po’ più rilassata!

Ad ogni modo, la pediatra al tagliando ha detto che va tutto benissimo per l’età della piccola, ha detto che non c’è ritardo nei progressi motori perchè la posizione seduta la tiene perfettamente e se non vuole fare movimento è solo questione di pigrizia. Ha aggiunto di cercare di farle fare esercizio costantemente in modo da abituarla a certi movimenti. Speriamo bene!

Per il resto è tutto ok, è lunghiiiissimaaaa e grande, vispa, lalla che è una meraviglia e spero che presto inizi a chiamare la mamma!

Il rientro a lavoro è stato posticipato di due settimane causa un mio infortunio che non mi ha consentito di rientrare e adesso stiamo facendo una sorta di inserimento full-time dalla nonna.. E’ un po’ una pesantezza per me ma almeno lei si abitua e impara a conoscere i nonni paterni senza perdere di colpo la presenza della mamma per tante ore.

Sostanzialmente riguardo a quest’ultimo argomento il mio pensiero è sempre quello: io speriamo che me la cavo.

8 mesi…

Ed eccoci qui all’ottavo mesiversario di Ranocchia.. Non vi sto ad ammorbare ma insomma, mi sembra che il tempo sia davvero volato! A quest’ora, il mese prossimo sarò già rientrata a lavoro e mi fa davvero strano pensarci ma cerco di imparare a convivere col pensiero in modo da essere preparata.

Questo mese è stato pieno di piccoli progressi: l’arrivo delle pernacchie che si presentano anche durante il momento della pappa con tanto di schizzi sui miei vestiti, la lallazione sempre più persistente, più capriccetti del solito e, ultimo ma non per questo meno importante, l’arrivo del primo dentino!!! Ehhh sì, dopo mesi in cui pensavamo che fosse in arrivo, l’altro giorno, dopo diversi episodi di inappetenza e sbavezzamenti da pitbull ho toccato la gengiva di Ranocchia col mignolo ed ecco lì una puntina! Ancora non si vede ma si sente benissimo e mi auguro che i prossimi denti seguano questo qui il più presto possibile.

Intanto si avvicina il primo natale insieme. I miei genitori ci hanno fatto il loro regalo ovvero il seggiolino per la mia auto, cosa di cui avevo assolutamente bisogno visto che nell’ovetto con la giacca a vento Ranocchia ci sta tutta stretta e faticavo non poco ad allacciarla. Avevo sollecitato più volte all’Ing. il bisogno del seggiolino visto il problema strettezza e le cinture tirate ormai al massimo ma lui da vero “brazzette” (come i liguri definiscono i tirchi) aveva insistito a dire che Ranocchia sarebbe stata bene nell’ovetto ancora un altro mese. La settimana scorsa mia sorella è venuta con me a fare acquisti natalizi e ha notato le enormi difficoltà a legare Ranocchia e le sue scenate di pianto a causa della strettezza e l’ha prontamente riferito ai miei genitori (che sono all’estero) via skype. Loro le han detto subito di acquistare il seggiolino per loro conto come regalo di natale e io sono stata ben felice di andare a sceglierlo il giorno dopo. Inizialmente ero propensa ad acquistare un seggiolino 9-36 kg, di quelli con la base che si stacca per poterla utilizzare in seguito ma poi mi è venuto il dubbio che in questo modo il seggiolino non si potesse utilizzare in contemporanea con la base nel caso dell’arrivo di un eventuale fratellino/sorellina a breve per cui alla fine ho optato per il gruppo 0-18. Essendo strafelice del mio passeggino bebè confort e avendo avuto un colpo di fortuna a trovare in negozio il seggiolino ISEOS in offerta, abbiamo comprato quello. Adesso sto aspettando con impazienza che l’Ing. me lo monti in modo da rendere la vita in auto più facile alla piccola.

Con la pappa, a parte i momenti di inappetenza dovuti probabilmente all’uscita dei denti, andiamo benone. Abbiamo iniziato con lo yogurt e con la variazione della pappa. Di tanto in tanto le preparo vellutate di singole verdure, le faccio sentire le cose che mangiamo noi: adora le croste di pizza, il gnocco e le tigelle, da vera emiliana D.O.C.  Abbiamo passato i 9 kg e siamo sempre più lunghe, al punto da usare per lo più tutine taglia 12M.

Il mio latte c’è ancora. Mattina, metà mattina e prima della nanna. Di tanto in tanto sostituisco la poppata di metà mattina con un biberon in modo da abituarla anche al latte artificiale perchè mi sono resa conto che il latte mi basta giusto per le poppate che faccio, spesso dopo la poppata Ranocchia piange e comunque col rientro a lavoro imminente la suocerà dovrà darle LA visto che son certa di non avere abbastanza latte da tirare.

Col sonno si va a momenti; nel senso che ci sono sere in cui si sveglia qualche volta e altre in cui non prende sonno prima delle 22-23 ma tutto sommato va benone, diciamo che eravamo solo abituati bene.

I progressi motori….. Mah. Cerchiamo di farle fare esercizio tutti i giorni ma è davvero dura. Però ho notato che inizia a tollerare la posizione pancia in giù e inizia a piangere sempre più tardi. Tutto ciò fa ben sperare per quanto riguarda il gattonare. Vedremo..

Nel complesso siamo soddisfatti dai 🙂