2 anni

Avrei voluto dedicarti un post il giorno preciso del tuo compleanno che è stato sabato scorso ma per una cosa o per l’altra non è stato possibile, soprattutto perchè quel giorno eravamo impegnati a viverlo tutti insieme.
Sabato hai compiuto 2 anni e in quest’ultimo periodo hai fatto un sacco di progressi e sono successe tante cose che ti hanno cambiata e che cambieranno il tuo percorso di vita. In primis è nato tuo fratello e so che a volte per te non è il massimo, nonostante tu sia ancora talmente piccola da non essere in grado di dircelo a parole.. però il tuo disagio si nota, come  si nota pure l’affetto che comunque provi per lui e credo che non scorderò mai il giorno in cui ti hanno portata in ospedale a vederci e quando la puericultrice si è portata via Ranocchio per la visita le sei corsa dietro piangendo e chiamandolo nel modo buffo in cui pronunciavi il suo nome.
Hai iniziato l’asilo nido con una facilità che mi ha quasi fatta rimanere male e ogni giorno vedo quanto ti piace andarci e questo mi rende immensamente felice, stai iniziando a parlare come si deve con tanto di frasi fatte; certo, storpi ancora le paroline a modo tuo ma sono cose che son certa che mi mancheranno quando inizierai a parlare bene.
Ogni giorno è una scoperta e un piccolo progresso fatto e sono felice che questa maternità mi stia donando anche la possibilità di passare più tempo insieme a te.
Sono cominciati i capricci e a volte ti appenderei da qualche parte e mi stenderi sul divano con cuffiette e ipod a ignorarti ma del resto i 2 anni sono appena cominciati…. Possiamo solo peggiorare!

2 anni e mi sembra ieri che nascevi con tutta la fretta di questo mondo e quell’impazienza per ogni cosa, ad oggi non l’hai persa; credo sarà un punto cardine del tuo carattere.

2 anni e non pensavo che i bambini potessero essere così carini in questo periodo.

2 anni di noi.

Tantissimi auguri mio “amore grande”.

Annunci

12 mesi.. Un anno di te e un anno di noi…

Esattamente un anno fa, a quest’ora, mi trovavo in ospedale, in una camera tutta per me (purtroppo durò solo quella notte la pacchia) a cercare di attaccare al seno, con la goffaggine più assoluta che solo una neomamma può avere, una neonatina nata a 37 settimane anziché a 40.

Ricordo quel giorno esattamente come se fosse ieri e invece è già passato un anno. Mia figlia oggi compie il suo primo anno di vita.

Rivedo come un flash tutti i momenti vissuti insieme, dalla gravidanza ad oggi e mi sembra che quest’anno sia passato in soffio. Solo nelle ultime due settimane circa ho visto Ranocchia veramente cresciuta; ormai la fisionomia del neonatino e sparita per far spazio alla bimba che sta diventando.

Una bella bimba. Una bella e brava bimba. Non posso lamentarmi di nulla di quest’anno. Mia figlia è stata davvero brava, ha sempre dormito abbastanza, mangiava e mangia tutt’ora come un bue, al controllo di due giorni fa tutto è andato bene.

Certo, anche noi abbiamo avuto i momenti no, come tutti. La nascita di un figlio è gioia ma può creare anche grossi scompensi, soprattutto all’inizio ma l’importante è trovare la forza e il modo di superarli.

E’ bellissima. E lo so che detto da sua madre fa scappare da ridere ma lo è davvero. Non mi sono mai vantata delle cose che ho fatto nella vita anzi, son sempre stata un’insicura cronica, merito anche di un padre che mi ha fatta sentire sbagliata ogni attimo della mia vita eppure, quando guardo mia figlia, so di aver fatto sempre le scelte giuste e le cose per bene se sono arrivata ad avere lei.

Lei è la cosa migliore che ho fatto, è la parte migliore della mia vita e della vita col mio compagno.

Tantissimi auguri piccola Ranocchia, il miglior augurio che posso farti è quello di essere sempre, per te, una brava madre e di aiutarti a diventare una bimba/ragazza/donna migliore ogni giorno che passerà.

Ti amo infinitamente.