Un pensiero ricorrente…

Ci penso e ci ripenso ultimamente… E più ci penso più mi decido in un senso.

La sottoscritta vorrebbe diventare finalmente la moglie dell’Ing.

Non sono contro al matrimonio, abbiamo iniziato dalla convivenza perchè ci sembrava giusto partire con un piede davanti all’altro e proseguire con calma ma direi che dopo quasi 5 anni, una Ranocchia e un Ranocchio le cose possano capitolare in quel senso. Avrei una tutela maggiore per me, per i nostri bambini ma soprattutto voglio sentirmi vincolata anche dalla legge all’uomo che ho scelto.

Perchè? C’è chi dice che l’amore non ha bisogno di un contratto scritto (non sono religiosa e non sono per la pompa magna quindi il matrimonio per me sono due firme in comune) ed è vero, ma ci sono altre cose che invece lo richiedono.

Ultimamente ho saputo che, in caso succedesse qualcosa ad uno dei due, l’altro non avrebbe diritto ad avere informazioni in ospedale o a prendere decisioni per esempio. Come ho già detto più volte, i miei genitori ormai non risiedono più in Italia e onestamente parlando, per il rapporto che si è creato con loro da quando sono rimasta incinta la prima volta, preferisco definire “la mia famiglia” l’Ing. e i suoi. Nel caso di decisioni importanti da prendere sulla salute o altro VOGLIO che sia lui a decidere per me. E’ lui che mi conosce al 200% e ha sempre deciso bene per entrambi quando gli è toccato. Io sono certa che i miei genitori non rispetterebbero me e i miei criteri di scelta nel caso (e facciamo i debiti scongiuri) dovessero trovarsi in una situazione di questo tipo. E’ lui la persona che ho scelto per condividere la vita quindi è giusto che certe decisioni gli spettino.

Credo che pure lui ormai sia propenso, daremo giusto il tempo al Ranocchio di crescere un pochino (e magari tempo a me per poter perdere questi c***o di kg in più dovuti alla gravidanza) e poi forse ce la faremo!

11 thoughts on “Un pensiero ricorrente…

  1. per chi e’ convivente per quanto riguarda si ha piu’ agevolazioni fiscali..+in busta e assegni famigliari si hanno piu’ diritti..
    se poi a te non te frega niente di tutto cio’..
    e hai la voglia matta di sposarti..fallo.
    puoi sempre fare matrimonio e battesimo insieme..a me piacerebbe

    • In realtà ho benefici solo sugli assegni e sulla fascia di reddito ASL, per il resto siamo come una coppia sposata perchè abbiamo la residenza nella stessa casa quindi per nido, asilo ecc non abbiamo nessun benefit. Ora come ora preferirei avere le tutele che invece offre il matrimonio..

  2. wowowowo confettiiiiiiiiii!
    io come sai ho fatto matrimonio civile e poi fiestaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    se senti questo bisogno è giusto che lo assecondi … che carini i ranocchietti vestiti a festa!

  3. Sai che anche io sto pensando di farlo per le stesse ragioni, dopo 10 anni di convivenza felice…? (Anche se non abbiamo figli, F. è la persona più importante della mia vita davvero e deve esserlo anche per la legge).
    Quando ho letto il tuo post ho visto che anche in questo siamo molto d’accordo.
    (Ti stimo sorella!!!!🙂 )

    • Massima stima anche per te ovviamente e sono proprio felice per te ed F.! Ovviamente a livello sentimentale immagino non cambierà nulla come per noi, io già mi sento sposata all’Ing. e penso che per te sarà la stessa cosa però voglio esserlo anche per la legge adesso anche perchè mi sa che i diritti alle coppie di fatto sono lontani anni luce..

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...