Pensieri da terremoto…

La mia prima compagna di stanza in ospedale quando ho partorito, se non erro, era di Cavezzo. Se non di Cavezzo comunque giù di lì nella bassa, vicino a Mirandola. Ricordo che quando le spiegai perchè avevo scelto quell’ospedale al posto del policlinico, nonostante fosse più distante, mi disse che lei per gli stessi motivi miei l’aveva preferito a quello di Mirandola nonostante quest’ultimo fosse molto più vicino.

Ho ripensato spesso a lei in questi giorni, a suo marito, alla piccola S.

Mi auguro che stiano bene, che non sia successo nulla a nessuno di loro.

E anche l’ospedale dove abbiamo partorito è chiuso. Che in fondo siamo state fortunate a partorire in aprile, senza terremoto, senza scosse, senza paure e pensieri sul pavimento che poteva crollarci sotto i piedi.

4 thoughts on “Pensieri da terremoto…

  1. ….non vi siete scambiate il numero? Peccato, potevi mandarle un messaggino.
    Speriamo. Speriamo che non sia tra gli sfollati, speriamo davvero che stiamo tutti bene
    che tristezza…😦

  2. No non ci eravamo scambiate il numero anche perchè siamo state in stanza insieme solo poche ore.. Io sono entrata con la bimba alle 7 e lei è stata dimessa a mezzogiorno.. Abbiam fatto giusto qualche chiacchiera… Però non riesco a smettere di pensarci..

  3. nella mia zona gli ospedali stanno rimandando gli interventi non urgenti per dar precedenza a chi viene da quelle zone. Mamma mia che angoscia e tristezza😦

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...