Di politici inutili…

Guardo il tg provinciale; stanno intervistando una donna di Mirandola in lacrime. La sua domanda al cronista è stata: “dove sono i politici? Perchè qui non è nessuno? Rispetto a L’Aquila siamo di serie B perchè ci sono stati pochi morti?”

Ha ragione da vendere. Non fosse stato per la scossa di ieri i tg avrebbero già smesso di parlare del terremoto in Emilia nonostante  tutto ciò che è crollato, nonostante gli sfollati, nonostante gli spaventi di tutta la provincia. Ed è vero, l’Emilia Romagna si rialzerà, sicuramente prima dell’Abruzzo, ma questo non significa che il resto d’Italia non debba sapere cosa sta succedendo qui.

Ogni mattina mi sveglio e vado dai miei genitori e sto in ansia per l’Ing. finchè non rientra a casa; il pensiero di saperlo in un capannone dopo tutti quelli che son crollati non mi fa stare tranquilla per niente.

La mia vicina di casa ha il termine per il parto i primi di luglio, oggi mi ha detto che forse va giù dalla famiglia a partorire perchè se qui continua così come fa? Ieri hanno evacuato il policlinico, l’ospedale dove ho partorito io è chiuso e tutti i feriti li stanno spostando negli ospedali più piccoli. Come darle torto?

Non ne posso più, ma nonostante la voglia che finisca tutto non possiamo sapere, questa è la cosa più brutta: non sapere, non poter prevedere.

11 thoughts on “Di politici inutili…

  1. ohsignor!! si sono sentite bene anche qui le ultime grandi scosse e mi sono spaventata non poco
    non riesco neanche ad immaginare come dev’essere vivere in quelle zone, perdere qualcuno di caro, la casa, il lavoro
    continuo a pensarci e sono inquieta da due giorni…
    hai proprio ragione, immagino che il non sapere, il non poter fare nulla, il sentirsi impotenti sia una cosa micidiale!!

  2. Uh … cerca di stare tranquilla tesoro, è vero che i politici non sono arrivati dalle vostre parti ma hanno subito stanziato il rincaro di benzina e altre misure per far si che tutto il paese partecipi a dare una mano veramente. Questo lo trovo più importante rispetto all’apparizione in elicottero come Berlusca ha fatto al’Aquila!
    Ti stringo forte!!

  3. spero davvero che passi presto, ti sono vicina col pensiero. perche non vi trasferite anche di notte dai tuoi? così, per sicurezza, visto che stanno al pianterreno e magari in tanti vi date una mano anche nel farvi coraggio, no?…

  4. In effetti -a parte il dispiacere per quello che è già successo, crolli, morti, sfollati ecc- la cosa più angosciante è proprio quella, non sapere quando finirà, l’impotenza di fronte a una cosa così grave eppure così imprevedibile…

  5. parlatene, parlatene e parlatene ancora.
    Diffondete voi le notizie, unitevi, urlate attraverso il web quello che succede.
    L’informazione è oscenamente di parte,la politica è non pervenuta, ma per fortuna esistono i supporti virtuali per propagare la verità.
    sta a voi.
    sono con voi.

  6. si comincia ad essere stanchi, non si dorme bene di notte, le cosse continuano….
    La polemica dei morti è la cosa più oscena..ho snetito oggi una collega degli ultimi morti dire che loro andavano a lavorare per riprendersi la normalità, perchè per noi il lavoro è nornalità….
    forse è questo che i politici non capiscono, la nostra voglia di lavorare e di rimboccarci le maniche

  7. Io sinceramente di vedere il Berlusca della situazione in giro con il caschetto ne faccio anche a meno.
    O l’altro giorno ho visto Bersani in maniche di camicia e pantaloni con la piega… na.
    Così come pago volentieri anche i 2 centesimi sulla benzina, però poi Monti me li deve togliere.

  8. Cerca di non stare troppo in ansia, Lady! Capisco che sia più facile a dirsi che a farsi- io sono la prima ad essere irrequieta- ma non devi agitarti troppo🙂
    Per quanto riguarda i politici, non so che dire. A me sembra che, come al solito, siano molto bravi a parlare: e siamo solidali, e vi riprenderete, e non vi lasceremo soli….le parole sono molto carine, speriamo che, però, oltre alle parole, facciano anche qualcosa di più concreto come, per esempio, risarcire chi ha perso l’azienda che gli permetteva di vivere.
    Un abbraccio forte.

  9. Ma che paura! Mi fa paura e mi vengono i brividi al solo sentirne parlare..Qui da me non è terra sismica e non ho idea di cosa voglia dire sentire la casa che trema….non ne ho idea ma me lo immagino benissimo e mi viene il magone, mi immedesimo in tutti quelli che ora hanno una casa e dopo 10 minuti non ce l’hanno più…..ma come si può??? Spero solo che per gli sfollati non ci sia da passare un’estate nelle tende a morire soffocati dal caldo!

  10. ….perchè non è della pietà di cui abbiamo bisogno
    ma di non essere lasciati soli
    perchè non è con la pietà che un incubo diventa un sogno
    ma con la voglia di ricominciare
    con la forza di ricominciare
    Socchiudi gli occhi la paura è passata ….

    ” in novembre ” Yo Yo Mundi

    Un abbraccio

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...