Ingiusta ed egoista.

Questo è quello che stasera mi son sentita dire dai miei genitori.
Perchè mi hanno confermato che han preso il volo per il 30 aprile ed arriveranno il primo di maggio e io non ho più sopportato e sono esplosa. Ho detto loro che che mi dispiaceva che per tutta la gravidanza non fossero stati mai ne presenti ne tanto meno avessero dimostrato entusiasmo ma che proprio per questo non mi stupivo che neanche dicendogli che probabilmente il parto sarebbe stato prima (che poi non è detto eh.. ma comunque questo atteggiamento va avanti da troppo tempo, questa è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso) avessero comunque deciso per quella data. Ho detto loro che non mi stupiva che anteponessero i loro affari alla nascita della prima nipotina ma che mi faceva comunque soffrire. Ho detto loro che ci stavo male per l’indifferenza di mio padre, che in 8 mesi di gravidanza l’unica cosa che gli avessi sentito dire era, con rammarico, che dovevo pensare a sposarmi ora “che non si sa mai”. Ho detto loro che bastava semplicemente un pelo di organizzazione per evitare di prenotare all’ultimo minuto e quando ho saputo che partono proprio quel giorno perchè pure amico dei miei in affari con mio padre vuole venire in Italia con la moglie e sarebbe bene andare insieme così “sanno dove arrivare” ho anche detto che evidentemente pure l’amico in questione (che ha pure una certa età e insomma, non è uno sprovveduto) era più importante della nipote.
Ingiusta ed egoista sono state le prime cose che mi hanno detto appena son riusciti a mettersi in contatto vocalmente con me. Più una serie di rimproveri sul fatto che loro devono sistemare le cose là anche per noi (?????), che questa cosa ha la priorità su tutto il resto, che io tanto ho il mio compagno e mia sorella e quindi cosa importa se loro non ci sono. Che a me e all’Ing. non frega niente di quello che stanno facendo.
E’ vero, a me non frega niente di quello che fanno là. Se ne sono fottuti loro in primis per anni, che problema c’è ad aspettare ancora un mesetto? Ho replicato dicendo loro che non eravamo gli unici a pensarla così, che i miei zii la pensavano allo stesso modo, che QUALSIASI persona sapesse di questa faccenda la pensava allo stesso modo.
Dopodiché mia madre, ribadendomi quanto sono egoista, mi ha detto che del resto io so come son fatti entrambi, non sono “persone che stanno addosso” e sì, “vorremo bene a questo bambino ma lo sai che non sono appiccicosa e tuo padre figurati… E’ ancora più sbrigativo”.
Il tutto con un tono molto incazzato, ovviamente.
A quest’ultima frase ho chiuso la comunicazione vocale e ho scritto che va bene, facciano ciò che vogliono, non merito di soffrire in questo momento, non merito di agitarmi e soprattutto non lo merita lei, che poveretta, non ha colpa di avere due nonni che se ne fottono. Un giorno lo capirà da sola, perchè i bambini sentono e si rendono conto che alla fine ci sono sempre i due nonni che fanno la differenza rispetto agli altri.
E ora so pure io, anche se in fondo già sapevo.
Eppure, non riesco a smettere di piangere.

Annunci

22 thoughts on “Ingiusta ed egoista.

  1. nooooo tesoro non piangere! non ho parole per commentare il comportamento dei tuoi, se non che mi dispiace immensamente perchè in questo momento, soprattutto in questo momento tu ti meriti di stare tranquilla per te e per la piccola, meriti di vivere in serenità e soprattutto di essere coccolata e amataloro ti vogliono sicuramente un gran bene, probabilmente fanno solo fatica a dimostrarloso che non è una giustificazione ma so per esperienza che per certe persone è davvero difficile lasciarsi andareanche a costo di far soffrire chi amano!un abbraccio

  2. NOOOOOOOOOOOO, MI DIPSIACE MOLTO , SAI?MI DISPIACE CHE I TUOI NON SI RENDANO CONTO DFI QUANTO FERISCANO QUELLE PAROLE CHE TI HANNO DETTO IN UN MOMNETO PER TE COSì DELICATO E DI PROFONDA SENSIBILITA'.CHE AMAREZZA.TI ABBRACCIO E FATIT CIRCONDARE DALL AMORE DELLA FAMIGLIA DI INGEGNERO..MA NON PENSARE CHE I TUOI NON TE NE VOGLIANO, SAI?CREDO A QUESTO PUNTO SIA QUESTIONE DI MENTALITA'…C'E' POCO DA FARE…TU HAI FATTO BENISSIMO A SCIREVERE QUELLO CHE HAI SCRITTO, MAGARI CI RAGIONANO SU.TI ABBRACCIO FORTE E FACCIO UNA CAREZZINA ALLA "PICCOLINA"

  3. no tesorina, non piangere più ok? Sono lì e ti abbraccio e ti metto una mano sul pancione ok?Ranocchia non ha idea di quanto sarà amata.. non importa il numero delle persone, ma la quantità di amore che le daranno. E ce ne sarà tantissimo!Le risposte che ti hanno dato mettitele in tasca.Arriverà il momento (oh se arriverà!) di rimandarle al mittente.Quando avranno bisogno, beh mica sei appiccicosa, mica puoi stargli sempre addosso… ehhhh!!!!ti abbraccio ok?Buona notte tesoro! :-*

  4. Avevo letto in effetti nel post che avevo scritto tempo fa in proposito il tuo commento, mi pare di aver capito che avete vissuto qualcosa di simile pure voi coi tuoi. Sai la cosa che più mi fa star male? Vedere che non hanno capito il mio star male. Perchè secondo loro "a cosa serve la loro presenza? c'è il mio uomo, c'è mia sorella..". Non capiscono proprio che più che la presenza fisica di per se, quello che avrei tanto voluto sentire era la loro gioia, la loro "partecipazione emotiva" all'evento.. Cosa che invece non ho mai sentito da quando ho detto loro che ero incinta.. Che amarezza. E la cosa di cui sono sicura? Al loro ritorno se la legheranno al dito.

  5. Credo pure io.. il punto è che da un lato sono certa che sanno di essere nel torto, se no non mi spiego questo aggredirmi e farmi sentire in colpa per essermi arrabbiata con loro.. Senza contare le promesse che mi avevano fatto prima di partire, quelle non mantenute, del resto… L'avevano già fatto col primo viaggio, non dovrei stupirmi nemmeno di questo.

  6. Avevo davvero bisogno di liberarmi di questo peso anche se speravo capissero. Poi magari la gravidanza arriverà a termine e tutto andrà bene (nonostante le previsioni nefaste della ginecologa nazista) e avremo litigato per niente.. Ma in fondo per niente non è stato, era troppo tempo che pensavo quelle cose, era giusto che le sapessero. E, non pensavo che l'avrei mai detto ma: MENOMALE CHE CI SONO I SUOCERI, almeno la pupa avrà dei nonni presenti. E' una cosa che io non ho praticamente avuto (per questioni di lontananza) e mi è mancata.

  7. Cerca di stare tranquilla e di lavare via i sensi di colpa (per quale motivo poi? che hai fatto di male?). Meriti di goderti l'ultimo periodo di gravidanza e la nascita della piccola indipendentemente dall'atteggiamento dei tuoi. Hai fatto stra-bene a dire tutto ciò che pensavi, anche se questo non li ha "smossi" (anche se io credo che tua madre abbia reagito aggressivamente proprio perchè si è sentita colpita nel vivo!), ma almeno ti sei sfogata e hai smesso di tenerti i magoni dentro. La distanza non solo fisica ma anche e soprattutto emotiva che mettono tra te e loro, e tra la futura nipotina e loro, sta diventando sempre più grande e rischia di diventare incolmabile, forse se ne renderanno conto troppo tardi, forse se ne renderanno conto in tempo, forse se ne sono già resi conto e non se ne preoccupano perchè non sono in grado di dare più affetto di così, o forse ancora non se ne renderanno conto mai: questa purtroppo è una questione che non attiene nè a te nè tantomeno a noi che commentiamo e vediamo dall'esterno, ma solo un problema loro con cui dovranno fare i conti scendendo a patti con la propria coscienza. Io avrei solo un minuscolo sugggerimento per te, un'ultima piccola mossa con cui metterli alla "prova": visto che ci tengono tanto a rinfacciare e ribadire il fatto che loro sono lì anche per voi – evidentemente ritengono che la maniera migliore di occuparsi delle figlie sia assicurarvi una cospiscua eredità alla loro dipartita diventando ricchi adesso – fagli presente (se necessario a brutto muso) che il detto che i soldi non fanno la felicità non è propriamente campato in aria e che tu baratteresti volentieri il loro aiuto economico con una maggiore presenza e partecipazione da parte loro. Se non ti credono o prendono queste affermazioni con superficialità allora ho paura che il loro percorso di allontamento da voi si sia già bello che compiuto e starà a te accettarlo e ricrearti una dimensione "famiglia" completamente diversa…

  8. le cose le hai dette forti e chiare, ora asciugati le lacrime e fatti coccolare dai tuoi suoceri e dai tuoi zii.Non rimuginarci su perche' ti fai solo del male. Chiudi un capitolo e aprine un altro.Un abbraccio grande e stai su (e lo so cosa vuol dire stare a dieta negli ultimi mesi di gravidanza, coraggio 🙂 )

  9. sottoscrivo il commento di Squisgoila – loro amano tantissimo te, la ranocchia e tua sorella ma hanno un modo di dimostrarlo diverso da quello che hai tu e la maggior parte delle persone..Fattene una ragione, non ti struggere e cerca di riflettere sul fatto che non tutti siamo uguali. Se riesci ad accettare questo vedrai che starai meglio anche tu! Certo ci sei rimasta malissimo, ne hai diritto.. ma non fomentare questo sentimento, guarda ti ho una pillola zen: se non vuoi soffrire a causa degli altri prova a pensare con la mente loro.VEDRAI CHE FUNZIONA.. LORO TI AMANO! VI AMANO..

  10. Bambina cucciola! ma quanto mi dispiace quello che ho letto…quello che hai vissuto. Io sono sicura che i tuoi ti vogliono davvero bene…ma sono fatti così…e..chissà cosa stanno tramestando laggiù..gli hai chiesto cosa è che stanno facendo"per voi"?Io sono l'ultima persona che può pontificare sul perdonare i genitori. I miei si sono separati quando avevo 16 anni. Noi figli(3)ne siamo stai ben felici, un po' meno il piccolo che, allora, aveva 12 anni.Mia mamma ci ha ,quindi, cresciuti da sola senza nemmeno l'aiuto economico dovuto. Lui non ha mai dato i soldi per noi…mai! A mio padre fin da quel periodo ho sempre sbattuto in faccia il mio pensiero negativo su di lui..figurati che per non darci i soldi aveva intestato tutto alla sua nuova compagna… Lei serena e pacifica noi figli tirando la cinghia e mia mamma nella cacca!Non sono mai andata d'accordo con lui e mi sono sempre rifiutata di stare con lui ..mai…nemmeno una notte ho dormito a casa sua! nemmeno ci passavo le feste o le vacanze, nemmeno i fine settimana, mai! Mia sorella e mio fratello hanno provato a riallacciare i rapporti finchè non si sono resi conto che li sfruttava per gli affari suoi. A me offrì un lavoro (a 21 anni e io già lavoravo part-time) da fare negli ultimi giorni delle mie prime ferie estive. Promise che si sarebbero aperte delle porte importanti per il mio futuro e dovevo lavorare per la provincia. Come una deficiente accettai e mi bruciai gli ultimi sacri 4 giorni di vacanza. Non solo dopo che ho lavorato non mi ha mai pagata nemmeno una lira ma poi è sparito e di quelle porte aperte tu ne hai visto? bè io nemmeno. A lui serviva manodopera ed ha pensato bene di sfruttare quella cretina di sua figlia. Capisci il tipo? Ti dico quest'altra: mia sorella doveva esser operata di un intervento molto importante….bè lui ha preferito andare in sicilia per il matrimonio di un nipote della compagna piuttosto che stare con la figlia in un momento davvero difficile.Sai che ho due figli…e sai che hanno 7 e 5 anni….Mio padre non li conosce, perchè io non ho mai voluto. Credo avesse saputo che ero incinta da qualche suo amico (non dai suoi parenti, sorelle, cugini, nipoti, che gli sono contro tutti). Non voglio che miei figli lo conoscano anche se ormai mi fanno domande sul nonno e gli dico che abita molto lontano e che io non ci vado d'accordo. Lui non abita lontano, non è vero, ma ogni santissima volta che esco io ho la paura di incontrarlo…e se capita cerco di far finta e cambio strada.Mia mamma, al contrario, è una nonna superpresente, è completamente pazza fuori di testa per gli unici due nipoti.Come vedi purtroppo i genitori non sempre sono come li vorremmo noi. Non sempre si può avere la figura dei nonni tale e quale a quella delle fiabe…non sempre… Hai la fortuna enorme di andare d'accordo con i tuoi suoceri…ed è una fortuna, credimi, esagerata…Godi di ciò che hai e quando verranno i tuoi cerca di passare dei bei momenti con loro..Ti abbraccio

  11. Tesoro che dire…ti hanno già scritto tante cose giuste e vere a cui non c'è altro da aggiungere, del resto ne abbiamo già parlato, capisco la tua delusione di figlia ma anche di mamma…Ti abbraccico e stritolo di bacioni, ti penso tanto tanto tanto :-*******

  12. ps Pescetto era grosso ,pesava 3,850 alla nascita ed è sempre stato sopra ai percentili…la gine mi diceva che secondo lei sarebbe nato prima…non è mica andata così, sai?è nato 9 giorni dopo..al decimo me l avrebbero indotto!……ma si fa, eh?tanto…giorno piu giorno meno..

  13. Mammamia.. Certo che pure tu hai una storia davvero triste alle spalle.. Alla fine ci penso e sai cosa mi dico? Speriamo solo di non ripetere i loro errori coi nostri di figli, questa è la cosa che più mi spaventa.

  14. ho letto solo ora, mi dispiace tantissimo! Hai fatto bene a sfogarti, spero che la tristezza oggi sia un po' andata via. Stai per diventare mamma e già lo sai che con tua figlia non ti comporterai mai così. un abbraccione

  15. non commento quasi mai ma almeno un abbraccio è d'obbligo… mi dispiace perchè sentirsi delusi dai propri genitori è una cosa orribile e non si supera mai del tutto, perchè difficilmente si smette di sperare che prima o poi cambino idea e si mostrino migliori… ma adesso goditi gli ultimi momenti prima dell'arrivo della tua bimba, è quella la cosa più importante. abbraccio forte.A*

  16. Grazie mille sia a te Wolkerina che ad IceAndFire per il passaggio e il commento, mi fa molto piacere :)Le cose vanno un po' meglio, ho chiarito per lo meno con mia madre, su mio padre ci ho messo una pietra sopra ma questo tanti anni fa, con lui non è possibile ragionare purtroppo e diciamo che ormai pure la senilità influisce sui suoi atteggiamenti! Continuo a sperare che vedere la bambina possa cambiarlo un po'..

  17. Io credo proprio che tu non sia nè ingiusta nè egoista…te lo garantisco!I tuoi genitori probabilmente sanno di avere torto e, dato che non hanno appigli che possano permettere loro di difendersi, hanno pensato di accusare te.Io spero tantissimo che, vedendo la Ranocchia, capiscano di essersi comportati in modo sbagliato e che cerchino di fare qualcosa per rimediare ai loro errori e per stare vicino a te e alla piccolina!Incrocio le dita sperando che la situazione migliori e, nel frattempo, ti mando un grande abbraccio!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...