La solita quotidianità..

Tra venti minuti partirò con la mia auto alla volta dell'ufficio. Sì, si ricomincia.
Due settimane volate in un soffio. Ci sono stati momenti in cui il tempo sembrava essersi fermato e scorreva in modo lento, come ad esempio lungo le vie e nei pub di Monaco e di Praga. Nonostante i problemi all'auto è stata una bella vacanza, direi soprattutto una sorta di viaggio tra i sapori bavaresi e boemi, una visita enogastronomica di due città. Ho visto Praga da un'altra prospettiva rispetto alle due volte precedenti.
La prima ero in gita con la scuola; visite guidate, monumenti, musei. La seconda una vacanza con amici; ore piccole, pub, discoteche, assenzio. Questo è stato un percorso insieme ad una persona speciale, alla ricerca di quello che Praga è stata una volta, la birra artigianale, i sapori tipici, la lontananza da Praga 1, da quel centro ormai uniformato alle grandi città europee, dove sorgono Mc Donald's e KFC in ogni angolo. Pensare che nella prima periferia di Praga in una piccola osteria, puoi gustare una grossa cena tipica con tanto di mezzo litro di birra a testa allo stesso prezzo di due Frappuccini di Starbucks del centro è impressionante, ed è comico trovarsi a scegliere a caso una voce da un menù ceco perchè in periferia non hanno i menù in doppia lingua.
Penso di non aver mai mangiato così tanta carne di maiale, krauti e canederli in tutta la mia vita. Stesso discorso vale per la birra. Ne abbiamo bevuta tanta sia a Monaco che a Praga. 
Qui la Repubblica Ceca non è conosciuta per le sue birre. Si sente parlare di Irlanda, del Belgio, della Germania. Le birre ceche, ve lo garantisco, sono di ottima qualità e possono tranquillamente competere con quelle della vicina Germania, se poi si considera che mezzo litro costa la bellezza di 1,20 euro!!!
L'ultima serata di Praga l'abbiamo passata in un birrificio artigianale e ristorante in periferia dove la qualità delle birre e delle pietanze era davvero ottima. Dopo la cena ci siamo permessi una sorta di piccolo tagliere sul quale c'erano otto mini boccali di birre dai vari sapori, prodotte da loro. Ho bevuto birra alla cigliegia, alla banana, al caffè e, la scoperta, birra al pepe verde!!! Qualcosa di ottimo. Sentire gli odori e il quel retrogusto di spezie o dolciastro che ti arrivava senza però perdere il vero sapore della bevanda. Uno spettacolo.
Mi spiace non aver concluso il giro e soprattutto non essere stata in Polonia. La meta era Cracovia, la destinazione vera Auschwitz. E' da tempo che voglio vedere quel posto. Forse non è una meta proprio "vacanziera" ma prima che quel posto si logori ulteriormente voglio vederlo. Purtroppo tutti quei chilometri sia in macchina che a piedi per le città ci avevano demoliti. Abbiamo aspettato a prenotare l'hotel in Polonia riservandoci di decidere all'ultimo e abbiamo fatto bene alla fine visto quel che ci è capitato al vetro. Fare altri 500 km e altri 1000 di ritorno in seguito con un vetro rotto non sarebbe stato il massimo.
Siamo rientrati e dopo tre giorni eravamo già su una scogliera ligure a goderci il sole e il nostro mare.
Era una vita che non andavo in liguria ma non è cambiata tanto; il mare era stupendo e io adoro tuffarmi dagli scogli in quei pozzi azzurri dal fondale roccioso. A volte dai colori, sembrava di stare in una di quelle antiche piscine col fondo fatto di mosaico. Son stati giorni di totale relax, ne avevamo bisogno.
Ed ora eccoci qui, ricatapultati nella quotidianità: l'ufficio, le faccende domestiche.
Del resto la vita è fatta soprattutto di questo ed è anche il motivo per cui certi momenti acquistano caratteri così speciali.

Buon lunedì a tutti!

Annunci

6 thoughts on “La solita quotidianità..

  1. Hai proprio ragione, le vancanze sono ancora più speciali perché spiccano come macchie colorate, sulla qutidianità che spesso tende ad essere piuttosto grigia.Comunque devono essere state belle vacanze, con un giro in posti non scontati. E penso che andare ad Auschwitz richieda una corazza emotiva. Ti auguro di riuscire ad andarci un giorno. E' un proposito ammirevole.

  2. A Praga ci sono andato nel 1991  tutto costava pochissimo. La metropolitana, me lo ricordo, 5 lire!!! Un pranzo abbondante mille o duemila lire (50 c di euro o al max un euro).Comunque, forse, per loro, è meglio ora.tVolevo dirti, che pur non essendo un espero di birre, ma la birra di Praga è famosa da sempre per essere una delle più buone al mondo. Io bevvi una buonissima dalle parti del castello, più buona anche del famoso locale che ora non ricordo più tipo " U f…ku.Ciao Lady, ho visto i Pulp a reading: Jarvis Cocker è grande.Mi hanno impressionato i Muse, dal vivo sono una cosa allucinante ed indescrivibile. Una bravura e soprattutto una potenza credo mai vista.Ciao

  3. Camden: spero davvero di riuscire ad andare presto, sapevo che ultimamente il campo si sta logorando, sembrava che la Germania non volesse più collaborare con le spese di manutenzione e spero siano solo voci…Alephh: andato bene quindi il Reading? Felice che ti siano piaciuti i Pulp, io mi auguro tanto che facciano anche date fuori dai festival per l'inverno in modo da poterli rivedere da soli :)Per i Muse non posso che concordare con te, li ho visti 3 volte, una al Jammin, una al Paladozza coi Cave in e una a Casalecchio e son sempre un portento. Talento, tecnica e carica. Mi ricordo in particolarmodo al Paladozza quando suonarono Space Dementhia che ha uno splendido assolo di piano. Le telecamere inquadravano le mani sul pianoforte, qualcosa di pauroso. Per la birra di Praga non ne ho mai sentito parlare in Italia, almeno qui dalle mie parti, io sapevo che è tra le migliori perchè sono andata ma anche nelle birrerie migliori della zona non si trova niente (anche budweiser solo americana anche se l'originale è ceca), al contrario birre belghe e tedesche se ne trovano di ogni tipo e qualità.. Forse semplicemente esportano poco 😦

  4. Se vuoi avere un'idea di Reading 2011 su you tube trovi alcuni pezzi dei Pulp e quasi tutto il concerto dei Muse (diviso a pezzi) i filmati sono ottimi perché li ha fatti la BBC. Certo non è come stare lì, però.Ciao

  5. mi piace un sacco il racconto delle tue vacanze, anche perché sullo stile di vita la penso allo stesso modo (meglio andare in periferia nei posti meno di moda, e conoscere percorsi meno battuti e più veri)la tua descrizione delle birre di Praga mi stuzzica molto (tra le altre, sono appassionata di birra alla ciliegia, e ho girato abbazie del belgio per trovarne a mio gusto…)bentornata!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...